News Immobiliari

Resta aggiornato con le notizie dal mondo immobiliare estero

andorra

ANDORRA

Andorra, ufficialmente Principato di Andorra, è un microstato situato nei Pirenei orientali, tra la Francia e la Spagna.

È il sesto stato più piccolo d’Europa.

Il territorio dello Stato è il più esteso fra i sei microstati d’Europa (San Marino, Liechtenstein, Città del Vaticano, Principato di Monaco e Malta).

Andorra confina a nord-est, nord e nord-ovest e a est con la Francia, mentre a ovest, sud-ovest, sud e sud-est con la Spagna. È quindi uno stato senza sbocco al mare.

In Europa è uno dei soli tre paesi (gli altri due sono il Liechtenstein e la Moldavia) che hanno una doppia triplice frontiera con gli stessi due stati.

Come si conviene alla sua posizione nel versante meridionale della catena dei Pirenei, Andorra consiste principalmente di montagne frastagliate con un’altezza media di 1 996 m s.l.m., il cui punto più alto è la Coma Pedrosa.

Essendo completamente circondato da montagne e da altri stati, Andorra non ha sbocchi sul mare e pertanto non ha coste.

Il clima di Andorra è di tipo alpino nelle zone di alta montagna e continentale nelle zone più basse dei monti e nella valle del Valira e dei suoi affluenti minori.

Il clima andorrano è caratterizzato da nevicate in inverno, con inverni molto freddi e rigidi e fresco d’estate; le nevicate possono essere abbondanti in alta montagna e la neve può permanere fino a maggio.

Gli andorrani costituiscono una minoranza all’interno del loro stesso Stato: solo il 40% ha la cittadinanza andorrana.

Il secondo gruppo più grande di stranieri è quello spagnolo (32%), con portoghesi (10%) e francesi (10%) che rappresentano gli altri gruppi principali.

Il rimanente 8% appartiene ad altre nazionalità.

La religione predominante è il cattolicesimo.

L’unica lingua ufficiale è il catalano, anche se spagnolo, francese e portoghese sono parlati comunemente.

Andorra è amministrativamente divisa in sette unità principali definite parrocchie.

Alcune di queste parrocchie (Ordino, La Massana e Sant Julià de Lòria) sono suddivise in quarts (quarti).

Mentre la parrocchia di Canillo è suddivisa in veïnats (vicinati).

Ogni parrocchia è costituita da diversi villaggi.

La Costituzione di Andorra (Constitució d’Andorra) risale al 2 febbraio 1993.

Non è membro dell’Unione europea, ma viene considerato per molte materie alla stregua: sulla frontiera con la Spagna appaiono cartelli europei con la scritta “Andorra”, la moneta circolante è l’Euro e in molte materie economiche vigono i regolamenti europei.

Andorra non ha aderito agli Accordi di Schengen e formalmente per entrare e uscire servirebbe un visto: in realtà per i membri dell’Unione Europea basta esibire un documento valido, anche una semplice carta d’identità.

La ragione è molto semplice: l’immigrazione è veramente irrisoria e la mancanza di vie di comunicazioni principali come aeroporti o ferrovie rende inutile ogni controllo serio, che è affidato alle nazioni confinanti.

I controlli doganali sono quasi inesistenti.

Andorra non ha esercito, e la difesa dello stato è affidata a Francia e Spagna.

Il turismo è il pilastro principale della piccola ma fiorente economia di Andorra, e ammonta a circa l’80% del Prodotto interno lordo.

Circa 9 milioni di turisti visitano il principato ogni anno, attratti dal suo stato di porto franco e dalle sue località di villeggiatura estive e invernali.

Il vantaggio di Andorra è stato recentemente eroso con l’apertura delle economie di Francia e Spagna al mercato unico europeo, che fornisce una più ampia disponibilità di beni a tariffe più basse.

Il settore bancario, grazie allo status di paradiso fiscale di cui gode Andorra, contribuisce sostanzialmente all’economia.

La produzione agricola è limitata – solo il 2% del terreno è arabile – la maggior parte del cibo è importato.

La principale attività agricola è l’allevamento di pecore; la produzione manifatturiera consiste principalmente di sigarette, sigari e arredamento.

Il sistema fiscale italiano, con il Decreto Ministeriale 4 maggio 1999, ha inserito Andorra tra gli Stati o Territori aventi un regime fiscale privilegiato, nella cosiddetta Lista nera, ponendo quindi limitazioni fiscali ai rapporti economico commerciali che si intrattengono tra le aziende italiane e i soggetti ubicati in tale territorio.

La valle Madriu Perafita Claror nel 2004 è entrata nella Lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

 

www.immobiliareestero.it

Segui le nostre pagine social per rimanere sempre connesso con noi:

Instagram: immobiliareestero.it

Facebook: immobiliareestero.it

Linkedin: immobiliareestero.it

Youtube: immobiliareestero.it