News Immobiliari

Resta aggiornato con le notizie dal mondo immobiliare estero

arabia saudita

ARABIA SAUDITA

L’Arabia Saudita, ufficialmente conosciuta come Regno dell’Arabia Saudita, è il più grande Stato arabo dell’Asia occidentale.

Confina con la Giordania e l’Iraq a nord, il Kuwait a nord-est, il Qatar e gli Emirati Arabi Uniti a est, l’Oman a sudest, lo Yemen a sud, il mar Rosso a ovest e il Golfo Persico a est.

Per lo più disabitata, la gran parte della massa continentale dello Stato è costituita da deserti con un clima semi-arido.

Meno del due per cento della superficie totale del paese è adatta alle coltivazioni.

I centri abitati principali si trovano lungo le coste o in prossimità delle oasi interne.

Il clima è tendenzialmente secco, nelle zone più interne propriamente desertico e presenta grandi sbalzi di temperature.

La maggior parte dei sauditi è di etnia araba.

Alcuni hanno un’origine etnica mista e sono discendenti di turchi, iraniani, indonesiani, indiani, africani e di altre etnie, la maggioranza delle quali immigrò come pellegrina del ḥajj, fissando la propria residenza nella regione del Ḥijāz, lungo il litorale del mar Rosso.

La religione ufficiale del regno arabo saudita è l’islam sunnita, nella sua versione giuridico-teologica del wahhabismo neo-hanbalita.

Poiché solo i musulmani possono ottenere la cittadinanza saudita, la quasi totalità dei cittadini è musulmana.

La lingua araba è la lingua ufficiale del governo, l’inglese è la lingua usata negli affari.

L’Arabia Saudita è divisa in 13 province.

L’economia dello Stato è centrata sul petrolio, con forti controlli statali sulle restanti attività economiche di maggior rilievo.

Nel 2018, per la prima volta, l’Arabia Saudita introduce le tasse con un’IVA al 5%.

Nel 2019 la famiglia reale saudita, proprietaria unica di Aramco, l’azienda che ha il monopolio il petrolio in questo paese, ha deciso che questa azienda verrà quotata in borsa, nonostante la maggioranza delle azioni resti saldamente in mano alla stessa famiglia reale.

Fino al 2019 l’unico turismo esistente nel paese era quello religioso, ossia dei fedeli che vanno alla Mecca o a Medina mentre erano sospesi a tempo indeterminato i visti turistici.

Pertanto non era possibile recarsi nel paese a meno di non avere un permesso lavorativo ed economico.

Dal 27 settembre 2019 il governo saudita ha iniziato a dimostrare interesse per il settore turistico, riprendendo l’emissione di visti turistici.

 

www.immobiliareestero.it

Segui le nostre pagine social per rimanere sempre connesso con noi:

Instagram: immobiliareestero.it

Facebook: immobiliareestero.it

Linkedin: immobiliareestero.it

Youtube: immobiliareestero.it