News Immobiliari

Resta aggiornato con le notizie dal mondo immobiliare estero

bahamas

BAHAMAS

Le Bahamas o Bahama, ufficialmente Commonwealth delle Bahamas, sono uno stato insulare dell’America centrale costituito da un arcipelago corallino di 700 isole e isolette alcune delle quali disabitate.

Sono situate nell’Oceano Atlantico, a est della Florida, a nord di Cuba e del resto dei Caraibi, e a ovest della dipendenza britannica delle Isole Turks e Caicos.

Le Bahamas sono un’ex colonia della Gran Bretagna e fanno parte del Commonwealth delle nazioni.

L’arcipelago è formato dalle parti affioranti di un insieme di piattaforme carbonatiche.

Sono altofondi marini con profondità fino a qualche decina di metri separati tra loro da fosse molto profonde, di ambiente oceanico.

La piattaforma più estesa è il Great Bahama Bank, che supporta l’isola di Andros, la più grande dell’arcipelago.

Le Bahamas sono isole poste a ridosso del Tropico del Cancro.

Durante l’anno non ci sono grandi sbalzi, “le termiche” variano tra gli estremi di 18-20 °C di massima nei periodi invernali ai più frequenti 35-37 °C nei periodi estivi con notevole umidità nell’aria.

La temperatura delle acque invece è sempre attorno ai 26 °C anche grazie all’effetto della Corrente del Golfo.

Le precipitazioni sono occasionalmente abbondanti.

Scomparsi da secoli gli originari abitanti, gli Arawak, la popolazione dell’arcipelago è formata in prevalenza da neri e mulatti (85% del totale), mentre il resto è di origine europea.

Negli anni più recenti la diffusione dell’AIDS ha cancellato i progressi compiuti in fatto di riduzione della mortalità infantile.

La distribuzione territoriale degli abitanti è assai diseguale e la popolazione urbana rappresenta addirittura l’88,8% di quella complessiva; soltanto le isole principali sono popolate e più della metà della popolazione totale risiede nell’isola di New Providence; altre zone importanti sono Freeport, Grand Bahama e Kemps Bay e Nicholl’s Town su Andros.

La religione è in prevalenza (90% circa) cristiana.

La lingua ufficiale è l’inglese.

È parlato anche il Creolo Bahamense.

I distretti delle Bahamas sono il sistema di governo a livello locale; New Providence (che detiene il 70% della popolazione nazionale) invece è gestita direttamente dal governo centrale.

In totale, ci sono 32 distretti.

La Royal Bahamas Defence Force è l’attuale marina militare delle Bahamas, nonché unica forza armata di questa nazione, che non dispone né di un esercito né di una aeronautica militare.

È in vigore la pena di morte.

L’apparato economico è avanzato, lo dimostra il PIL, che è il più alto della regione, con notevole distacco dagli altri Paesi.

Questa situazione di discreto benessere viene da un tangibile miglioramento economico avuto a partire dagli ultimi anni, ma è anche frutto di un’esigua popolazione e di una bassa densità.

Le risorse principali sono il turismo e l’agricoltura: quest’ultima è favorita da un buon clima temperato e dall’attrattiva dei paesaggi costieri delle isole.

Essa è specializzata nella produzione di prodotti tropicali per l’esportazione.

Tuttavia negli ultimi tempi stanno acquistando maggiore peso nuovi settori come quello finanziario: oltre che per la loro natura, le isole Bahamas oggi sono note anche come paradiso fiscale sede di numerose società offshore.

Il sistema fiscale italiano, col Decreto Ministeriale 04/05/1999, l’ha inserita tra gli Stati o Territori aventi un regime fiscale privilegiato, nella cosiddetta Lista nera, ponendo quindi limitazioni fiscali ai rapporti economico commerciali che si intrattengono tra le aziende italiane e i soggetti ubicati in tale territorio.

Il settore turistico è in continuo aumento e attualmente occupa i 3/4 della popolazione attiva, fornendo quasi tutta la ricchezza lorda: questi sforzi garantiscono ogni anno almeno due milioni di visitatori stranieri, confermando il turismo come la fondamentale fonte economica per il territorio.

Il problema principale è rappresentato dalla criminalità, legata non solo al traffico illegale di stupefacenti ma anche alla massiccia immigrazione clandestina, proveniente soprattutto da Haiti.

A Nassau, la capitale situata nell’isola di New Providence, in George Street si trova il The Pirates Museum, che raccoglie una ricca documentazione sulle imprese dei pirati Morgan e Francis Drake.

Un altro edificio di interessante fattura è il Government House, esempio di architettura coloniale del 1801, con cannoni, palme e una imponente statua di Cristoforo Colombo.

Paradise Island, una piccola isoletta davanti a Nassau, partono i battelli alla volta di Blue Lagoon Island, dove si possono avvicinare i delfini.

L’isola di Grand Bahama è famosa per i bassi fondali: con la bassa marea svelano una distesa di sabbia molto estesa che pullula, nelle pozze, di piccole forme di vita marina.

L’isola di Bimini, invece, è la capitale mondiale della pesca d’altura e nel suo mare si trovano molte specie ittiche, dai marlin blu, bianchi e neri ai tonni, dai kingfish agli squali.

Nell’arcipelago delle Abaco, è ubicato il New Plymouth, un piccolo villaggio ottocentesco dell’isola di Green Turtle Cay (5 km di collinette verdi e spiagge bianchissime); e nell’isola di Andros, il villaggio di Red Bay, fondato a metà Ottocento da ex schiavi neri e da un gruppo di Seminole, indigeni della Florida.

 

www.immobiliareestero.it

Segui le nostre pagine social per rimanere sempre connesso con noi:

Instagram: immobiliareestero.it

Facebook: immobiliareestero.it

Linkedin: immobiliareestero.it

Youtube: immobiliareestero.it