News Immobiliari

Resta aggiornato con le notizie dal mondo immobiliare estero

comprare casa

COMPRARE CASA NELLE METROPOLI

Comprare casa nelle metropoli: uno studio di Casavo mette a confronto quattro città (Madrid, Roma, Parigi e Milano) per chi aspira all’acquisto con uno stipendio di 2mila euro e un mutuo di 30 anni all’80%.

IMMOBILI NUOVI

Tra le quattro città europee, Madrid è quella che offre più opportunità in centro: in distretti come Arganzuela o Salamanca, è possibile acquistare un appartamento nuovo di mediamente 33 mq. Con gli stessi parametri a Milano in quartieri come Sant’Ambrogio e Parco Sempione i metri quadri sono circa 20, a Roma se si scelgono zone come Celio e Monti si arriva a 30 metri quadri.
Sempre considerando gli immobili di nuova costruzione, ma guardando alle zone più periferiche, è Roma che offre più metri quadri (mediamente 55 in quartieri come EUR e Colli Portuensi) seguita da Madrid per finire con Milano (25 mq per un monolocale nuovo in zone come Forlanini e Lorenteggio).


Parigi sembra giocare un campionato a parte.

I metri quadri disponibili sono sempre irrisori e la differenza tra centro e periferia è praticamente inesistente: si va infatti da 12 mq per un monolocale nuovo nel 4° arrondissement, passando per 15 mq nel 15°, fino a un massimo di 17 mq nel 19° arrondissement.

IMMOBILI DA RISTRUTTURARE

Se la casa ha bisogno di ristrutturazione a nuovo, i metri quadri aumentano in tutte le città, ed è sempre Madrid a far notare la differenza maggiore. In centro città si può acquistare un appartamento da ristrutturare di 42 mq (guadagnando quindi 9 mq rispetto ad un appartamento nuovo), mentre per la stessa tipologia di immobili ci si può permettere 25 mq a Milano (+5 mq) e 33 mq a Roma (+3 mq).
Guardando alle periferie, chi guadagna 2.000 euro al mese può permettersi di acquistare fino a un bi/trilocale da ristrutturare. A Milano ci si può permettere un bilocale di 50 mq in zone come Lorenteggio e Gorla, mentre a Parigi si toccano i 20 mq solo per appartamenti da ristrutturare nel 19° e 20° arrondissement.

Parigi è una metropoli che già da tempo si dimostra poco accessibile.

Madrid e Roma sono mercati interessanti per valutare un acquisto, soprattutto per chi è disposto a scegliere immobili da ristrutturare in zone non prettamente centrali. Milano è in continuo fermento: nonostante i prezzi in costante crescita (parliamo del +3,7% a gennaio 2024 rispetto allo stesso mese di un anno fa), la città offre investimenti interessanti soprattutto nelle zone in cui si prevede una forte riqualificazione nei prossimi 5-10 anni.

Nel complesso, il mercato immobiliare residenziale a Madrid ha registrato una crescita costante, guidata da fattori quali la crescita della popolazione, l’urbanizzazione e i bassi tassi di interesse. Milano ha visto un costante aumento dei prezzi sia nel settore immobiliare residenziale, sia in quello commerciale, guidato da fattori quali l’aumento della domanda, l’offerta limitata in posizioni privilegiate e l’interesse per gli investimenti da parte di acquirenti nazionali e internazionali. La città è in continua evoluzione grazie ai grandi progetti di riqualificazione urbana. A differenza di Milano, Roma ha avvertito una stagnazione di mercato: i prezzi si dimostrano abbastanza stabili negli ultimi due anni. Rispetto alle relativamente più accessibili Milano, Rome e Madrid, comprare casa a Parigi è considerato un lusso per pochi, ma è necessario anche tener conto della differenza degli stipendi, mediamente più alti, anche fino al 60% , rispetto a Milano. 

(Fonte: ilsole24ore.com)

CONTATTACI

Segui le nostre pagine per essere sempre connesso con noi:

Instagram: immobiliareestero.it

Facebook: immobiliareestero.it