News Immobiliari

Resta aggiornato con le notizie dal mondo immobiliare estero

maldive

MALDIVE

Le Maldive sono un Paese tropicale nell’Oceano Indiano composto da 26 atolli ad anello formati da più di 1000 isole coralline.

Queste isole sono famose per le spiagge, le lagune di acqua blu e le lunghe barriere di corallo.

Ognuno degli atolli è formato da diverse centinaia di isole, di cui solo alcune abitate.

Nell’intero arcipelago, le isole abitate sono circa 200, mentre poco più di 100 sono adibite a villaggi turistici; le rimanenti sono deserte

L’isola più grande è Fua Mulaku, situata nell’atollo di Gnaviyani, nel sud dell’arcipelago.

Le isole sono situate sia all’interno degli atolli sia lungo la barriera oceanica che delimita l’atollo separandolo dalle profonde acque oceaniche e proteggendo le acque interne dalle mareggiate.

Le barriere oceaniche sono interrotte da canali detti pass che permettono il ricambio delle acque interne dell’atollo, determinando però forti correnti in entrata e in uscita, specialmente durante le maree.

In aggiunta a ciò, quasi tutte le isole sono circondate da una propria barriera corallina che racchiude una laguna.

Il clima delle Maldive è di carattere monsonico.

Il monsone secco s’instaura da dicembre ad aprile ed è caratterizzato da piogge deboli e poco frequenti.

Il monsone umido, da maggio a novembre, porta piogge torrenziali più frequenti che possono durare alcune ore e talvolta giorni interi.

La popolazione maldiviana è ritenuta di origine indiana o araba, in seguito mescolatasi con ondate migratorie provenienti dall’Africa del Nord e dallo Sri Lanka.

L’unica minoranza etnica è costituita da un gruppo di commercianti indiani insediatisi a Malé nei primi anni del XIX secolo; essa è composta da alcune centinaia di individui che costituiscono anche l’unica minoranza religiosa, essendo di fede sciita.

Negli ultimi anni si è verificata una notevole immigrazione dallo Sri Lanka, dall’India e dal Bangladesh a scopo d’impiego presso i villaggi turistici.

La lingua ufficiale è il maldiviano.

L’unica religione praticata nelle Maldive è l’Islam sunnita, introdotto dagli arabi a partire dalla metà del XII secolo, sostituendo la precedente religione buddista.

Nel paese non esiste libertà di culto, nel 2008 un emendamento costituzionale ha negato ai non musulmani di poter ottenere la cittadinanza maldiviana.

Lo sfruttamento delle risorse marine è l’attività tradizionale della popolazione maldiviana.

L’attività principale è la pesca ma è rilevante anche lo sfruttamento dei coralli per ricavarne materiale da costruzione.

La risorsa economica principale è il turismo che costituisce circa il 20% del PIL.

Gran parte delle entrate statali è costituita da imposte e tasse legate al turismo o a dazi sulle importazioni.

Le isole destinate a divenire resort turistici, con o senza animazione vengono date in concessione a società estere.

Società spesso basate negli Emirati Arabi Uniti, che vi costruiscono il resort e lo gestiscono per un certo numero di anni; stringendo accordi commerciali con le agenzie o gli operatori turistici esteri che inviano i propri clienti.

Allo scadere della concessione, l’isola e tutto ciò che vi è stato costruito ritorna in possesso del governo maldiviano che solitamente rinnova la concessione o l’affida ad un’altra società.

Cittadini di tre paesi europei si dividono circa la metà dell’afflusso turistico dell’arcipelago: 19,7% Italia, 17,9% Regno Unito, 11,8% Germania, 50,5% altri.

Il principale aeroporto internazionale delle Maldive è l’Aeroporto Internazionale di Malé-Ibrahim Nasir.

www.immobiliareestero.it

Segui le nostre pagine social per rimanere sempre connesso con noi:

Instagram: immobiliareestero.it

Facebook: immobiliareestero.it

Linkedin: immobiliareestero.it

Youtube: immobiliareestero.it